Reggio Calabria
 

Assistenti Educativi, Libri (Sul) plaude alla linea dell'assessore Nucera

 Nei giorni passati l'Assessore all'Istruzione, Anna Nucera, ha fatto conoscere il senso del proprio impegno sul servizio per il quale sono impegnati gli Assistenti Educativi e della Comunicazione.

"Pare che si cominci a recuperare il tempo perduto e si vada verso l'attuazione tempestiva di un servizio indispensabile alle scuole ed alle famiglie. In questo senso l'annuncio dell'apertura dei termini per la short list del personale da impiegare nel settore è certamente un buon segno.

 

 Tuttavia rimangono ancora imprecisate questioni di fondamentale importanza:

 

1) l'applicazione della continuità lavorativa per chi ha prestato servizio nell'anno scolastico 2016/2017 e precedenti;

2) il tipo di contratto. Ricordiamo che abbiamo chiesto di evitare contratti precari e CO.CO.CO., affidamenti a cooperative o agenzie di formazione e di prevedere l'assunzione a tempo determinato;

3) la richiesta di cofinanziamento alla Regione Calabria;

4) la determinazione di livelli di retribuzione dignitosi, in linea con i contratti nazionali equivalenti e con la retribuzione cadenzata mensilmente.

 

 Inoltre, è chiaro che il prossimo anno scolastico va considerato di transizione e che per i prossimi esercizi ci si dovrà attrezzare per costituire strumenti di gestione di questi fondamentali servizi. Il SUL chiede che si operi costituendo una Azienda speciale regionale (ci sono già esempi in altre regioni d'Italia) che si occupi dei servizi alla persona da prestare presso le scuole o anche in altre strutture pubbliche. Oppure che si modifichi lo statuto delle società in house reggine Castore e Polluce per consentire la gestione di questi servizi e per estendere a tutta la Provincia criteri e soluzioni che si dovessero adottare.

 

 Ci auguriamo che possiamo mettere da parte le nostre preoccupazioni e che si possano dare le dovute certezze e i normali riconoscimenti a persone che accudiscono soggetti giovani in grave difficoltà" afferma in una nota Aldo Libri del Sul.