Reggio Calabria
 

I carabinieri passano al setaccio la Locride

Due persone arrestate, 9 persone denunciate, 4 sale scommesse controllate ed inoltre 150 persone controllate e 70 mezzi controllati. Questo il bilancio di un servizio straordinario di controllodel territorio effettuato ieri e disposto dal Gruppo Carabinieri di Locri finalizzato alla prevenzione e alla repressione dei reati predatori.

Nella giornata di ieri sono stati eseguiti due ordini di carcerazione nei confronti di:

· Antonio Dessì, 35enne pregiudicato di Locri, dovendo scontare ancora circa 3 anni e mezzo di pena detentiva per reati di associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsione, rapina e danneggiamento, connessi ad attività mafiose;

· Francesco Commisso, 56enne pregiudicato di Marina di Gioiosa, dovendo scontare una pena residua di 4 anni e 8 mesi di reclusione per traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso, reati commessi nel 2008 nella cittadina da poco commissariata per infiltrazioni mafiose.

Sono stati inoltre denunciati all'Autorità Giudiziaria:

· il58enne C.S. di Locri e il 57enne P.F. pregiudicato di Marina di Gioiosa Jonica per furto aggravato di energia elettrica;

· due persone di nazionalità rumena, I.C. e I.S., già note alle FF.OO., per ricettazione e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. Nella circostanza sono stati sorpresi a bordo di un veicolo con il numero di telaio contraffatto e in possesso di alcuni strumenti atti ad offendere;

· due pregiudicati di Africo, M.G. e L.N., per furto aggravato di energia elettrica;

· il commerciante reggino D.S. per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere;

· una persona straniera F.V. per guida in stato di ebbrezza, sorpreso alla guida di un veicolo con il tasso alcolemico superiore al limite consentito;

· ilpregiudicatoM.S.,collegato ad ambienti della criminalità organizzata di Gioiosa Jonica,sorpreso in giro per le vie di quel centro, benché sottoposto alla detenzione domiciliare.