Reggio Calabria
 

Volontari Avo in maschera per il carnevale in Pediatria a Reggio Calabria

Maschere, cappelli colorati e soprattutto tanti sorrisi. Così l'Avo, associazione Volontari Ospedalieri, ha festeggiato il carnevale nel reparto di pediatria del presidio Riuniti del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi-Melacrino-Morelli" di Reggio Calabria. L'animatrice Maria Gullì, che ha prestato la sua opera gratuitamente per i bambini e per l'Avo, ha vestito i panni di un festoso clown pronto a divertire e intrattenere tutti in corsia con la sua gioia e la sua allegria.

La consegna di dolci e caramelle, offerti dall'associazione, in un'atmosfera di festa ravvivata anche dei 'pagliacci clandestini', ha pure scandito questo momento di condivisione al quale hanno preso parte anche il personale sanitario e la pediatra Marilena Lia.

"Anche quest'anno - ha sottolineato la responsabile di reparto Teresa Alessandrello - siamo stati contenti di poter offrire ai bambini ricoverati questa occasione di allegria e spensieratezza. Non potendo uscire e stare fuori a festeggiare con i coetanei, i bimbi hanno potuto sentirsi partecipi, pur se in reparto, di un'atmosfera di colore e di festa. Siamo contenti di proseguire nel solco di questa tradizione ormai ventennale che, ci auguriamo, renda il tempo trascorso in ospedale più leggero".

Questo è anche l'intento perseguito attraverso l'implementazione della biblioteca, allestita anche da altre associazioni, posta nella ludoteca dello stesso reparto. Proprio la scorsa settimana sono stati inseriti dei nuovi volumi donati dalla cittadinanza nell'ambito dell'iniziativa nazionale "Dona un'iniezione di spensieratezza", promossa in favore dell'Avo, nella cornice della nuova edizione del Banco Editoriale Paoline, che ha avuto luogo in tutte le Librerie Paoline d'Italia lo scorso dicembre. L'iniziativa è nata alcuni anni fa da un'idea di Lorenzo Fazzini, attuale direttore della EMI, Editrice Missionaria Italiana.

La Pediatria è uno dei reparti in cui è presta servizio l'Associazione Volontari Ospedalieri che, con oltre un centinaio di volontari, opera anche in Medicina, Chirurgia vascolare, Cardiologia, Urologia, Emodialisi, Malattie infettive, Ortopedia, Neurochirurgia e Nefrologia.