Reggio Calabria
 

Autorità portuale di Gioia Tauro: “Domani al via i lavori di implementazione del servizio di video sorveglianza”

E' massima l'attenzione dell'Autorità portuale di Gioia Tauro al Sistema integrato di sicurezza sussidiaria, operativo nei porti di propria competenza, in osservanza a quanto stabilito dal Decreto Ministeriale 154/2009.

Per rendere, infatti, più funzionale il servizio di sicurezzasussidiaria, e per superare alcune criticità emerse di recente, domani partiranno i lavori di implementazione del servizio di video sorveglianza nel porto di Gioia Tauro. L'Ente, guidato dal commissario straordinario Andrea Agostinelli, ha affidato l'incarico alla ditta Service Talarico, incaricata all'attività di integrazione dell'impianto di videosorveglianza. Procederà alla riparazione o alla sostituzioni di quelle parti dell'impiantoche sono risultate guaste da uno specifico controllo operativo.

Naturalmente e al fine di garantire, comunque, l'implementazione della sicurezza sussidiaria, in attesa del completamento dei lavori, l'Autorità portuale ha affidato ad un istituto di sicurezza privato il servizio di vigilanza mobile attiva (ronda), che sarà espletata, nella fascia oraria di tempo compresa tra il tramonto e l'alba (20.00/6.00),nelle aree comuni non in regime di concessione. L'obiettivo è quello di implementare l'attività già svolta, nelle ore diurne, dal personale della Gioia Tauro Port Security, società in houseprovidingdell'Ente.

Nello specifico il servizio di ronda sarà indirizzato al monitoraggio della recinzione portuale, al fine di individuare tentativi di intrusione, al controllo delle aree portuali e dell'impianto portuale delle aree comuni non in concessione e al pronto intervento in caso di eventuali allarmi e segnalazioni.

Nel contempo, al fine di migliorare l'operatività del sistema integrato di sicurezza, anche a beneficio delle forze dell'ordine operative in porto, nell'ambito di una piena sinergia istituzionale, sono stati completati i lavori di decespugliamento delle aree poste in prossimità della recinzione portuale, per rendere così più agevoli le attività di controllo e vigilanza. Inoltre è in corso un'indagine di mercato con l'obiettivo di individuare la migliore offerta per la sistemazione dell'impianto di anti-scavalcamento e antintrusione per il porto di Gioia Tauro.

Stessa attenzione è stata rivolta allo scalo portuale di Crotone dove è attivo il sistema di sicurezzasussidiaria, espletato da personale della Gioia Tauro Port Security. E'operativo dal lunedì al venerdì nelle ore diurne, comprese tra le 7 e le 21, attraverso un presidio operativo che a breve sarà implementato di un'ulteriore unità operativa. Nel contempo, al fine di implementare l'attività di sicurezza portuale sussidiaria, rendendola così continuativa, l'Ente ha affidato ad un istituto di vigilanza privatoil servizio di vigilanza mobile attiva (ronda) nelle ore notturne dal lunedì al venerdì e, nelle ore pomeridiane, nei giorni di sabato e domenica.

Nello specifico, l'attività di sorveglianza sussidiaria viene espletata attraverso il controllo della recinzione portuale, degli ingressi ai cancelli principali e secondari e del funzionamento del sistema elettrico. Si tratta di un'attività integrata che va ad implementare la piena operatività del sistema di video-sorveglianza attivo in porto.

Sono stati, altresì, affidati alla ditta Sestito Giancarlo & Figli di Crotone i lavori di adeguamento tecnico-funzionali relativi al varco doganale posto in prossimità del molo di sottoflutto del porto commerciale di Crotone.

Lo scorso 18 giugno, inoltre, sono stati consegnati i lavori all'impresa Vitrociset che prevedono la realizzazione di una piattaforma integrata di servizi. L'obiettivo è quello di offrire agli utenti ed agli operatori portuali una vasta gamma di servizi informativi ad alto valore aggiunto. Nello specifico, per il sistema di sicurezza sussidiaria dello scalo di Crotone e quello di Corigliano Calabro sarà realizzato un sistema di controllo accessi per proteggere e tracciare gli accessi ai varchi d'ingresso e per incrementare il livello di attenzione procedurale ai transiti, eseguendo controlli di sicurezza, identificazione e registrazione degli ingressi. I lavori prevedono, nel contempo, la realizzazione di un sistema di videosorveglianza perimetrale che contribuirà ad aumentare il livello di sicurezza dei due Porti.