Reggio Calabria
 

Grande successo “Magna Locride” l’evento organizzato dal GAL “Terre Locridee e UnipolSai

"Magna Locride": la festa che ha trasformato il centro di Locri in un vero mercato dell'agroalimentare, questa è l'immagine che rimane della manifestazione organizzata dal GAL "Terre Locridee" insieme all'UnipolSai Assicurazioni nell'ambito della programmazione PSR della Regione Calabria.

Infatti, a fine festa, questo è stato il commento generale del numeroso pubblico venuto durante tutta la giornata di domenica, che ha visto esporre oltre 30 aziende che rappresentavano le eccellenze del territorio, dall'olio agli agrumi, dal pane all'artigianato, dalla birra ai salumi, dalla rete d'impresa del vino greco di Bianco agli stand gastronomici dove si è gustato il sapore degli antichi piatti della magna Grecia. Si è partiti la mattina con la cerimonia di inaugurazione e il taglio del nastro a opera del Vescovo della diocesi di Locri – Gerace Monsignor Francesco Oliva, a cui ha partecipato il vice sindaco di Locri Raffaele Sainato e la senatrice del Movimento 5 Stelle Silvia Vono, proseguendo con l'apertura degli stand e la tavola rotonda "Cibi antichi della Locride" dalla Magna Grecia a oggi, incontro che ha fatto riscoprire antiche ricette e gusti della Locride, al quale hanno partecipato Ettore Lacopo per il GAL, Giuseppe Barbera, responsabile commerciale Area Sud UnipolSai, Riccardo Sculli del Ristorante Gambero Rosso, Mariateresa Russo dell'Università degli Studi "Mediterranea", Rocco Luglio Sindaco di Portigliola e Orsola Laura Delfino del Museo Archeologico Nazionale di Locri, con la partecipazione fuori programma dell'assessore regionale Mariateresa Fragomeni.

Notevole interesse ha suscitato lo show cooking a cura dello chef stellato Riccardo Sculli, che con i suoi finger food ha deliziato i palati. Nel pomeriggio hanno parlato di agricoltura le maggiori personalità regionali, durante l'incontro sul tema "Proteggere il valore della terra". Produzioni agroalimentari della Locride, erano presenti il presidente del GAL Francesco Macrì, Riccardo Angelini agente UnipolSai Marina di Gioiosa Ionica, Francesco Brancatella, giornalista Rai, Giacomo Giovinazzo, direttore generale dipartimento agricoltura della Regione Calabria e Giuseppe Zimbalatti, direttore del dipartimento Agraria dell'Università degli studi "Mediterranea" di Reggio Calabria. Nel corso di questi incontri molte sono state le presenze di personalità calabresi, da Pippo Callipo al presidente dei sindaci della Locride Rosario Rocca. Molti anche i partecipanti alla degustazione guidata dell'olio Evo e dei vini a cura della Fondazione Italiana Sommelier Calabria curata dai responsabili Galasso e Lubieri.

Interessante anche il momento dedicato all'arte con la premiazione dell'estemporanea di pittura che ha appassionato tutti, la commissione guidata dal presidente Maria Macrì e dai maestri Zucco e Custureri hanno premiato ex aequo duo opere di ragazzi del territorio Gregorio Procopio e Tiziana Zimbalatti. Merita una menzione a parte il premio per il secondo posto che è stato assegnato ai ragazzi della casa circondariale di Locri. Grande chiusura con tutta la piazza che ballava con il concerto del gruppo "Dipende di te" guidato dal vulcanico Massimo Diano.

Ora è tempo di bilanci per questa prima edizione di una manifestazione, che cerchiamo di raccontare con i commenti dei partecipanti, che hanno espresso complimenti agli organizzatori. Qualcuno ci ha scritto che finalmente ha assistito a una manifestazione organizzata bene, dove la gente ha partecipato perché ha fame di eventi di questo tipo. Per altri la forza aggregante dell'evento deve servire da esempio per future edizioni. Per molti l'idea della valorizzazione dei prodotti tipici legata alla riscoperta delle nostre tradizioni stimola quel modello di sviluppo che si basa sul recupero dell'identità e sull'orgoglio di appartenere a una terra bella come la nostra.

"Magna Locride" è stata anche un esempio positivo di collaborazione tra un'organizzazione pubblica, il GAL "Terre Locridee" e un operatore privato nazionale, UnipolSai assicurazioni, agenzia di Marina di Gioiosa rappresentata dagli agenti Pugliese e Angelini, che ha investito nel territorio con lungimiranza, perché ha offerto un momento di festa per tutta la popolazione locale, ma questo evento, siamo certi, darà riscontri anche nel lungo periodo.