Reggio Calabria
 

Cinquefrondi (RC), Cordiano: “Da Longo solo falsità”

"Non sono avvezzo, e chi mi conosce lo sa bene, a cadere in imboscate di piccolo cabotaggio, in provocazioni inutili e falsità facilmente confutabili. Avere nella seduta del Consiglio Comunale rimandato al mittente l'ulteriore non verità che il Consigliere Longo ha fatto passare come necessaria verità di chi solo si preoccupa della questione Camassa, mi è sembrato un atto doveroso e necessario.

Il Sindaco e l'Amministrazione comunale con si sottraggono a nessun confronto anche pubblico, ma la verità, millantata dal Consigliere Longo, purtroppo non è confortata dal verbale della conferenza dei Capigruppo, in cui altre cose si erano decise.

Insieme agli altri gruppi presenti si era deciso all'unanimità di "incontrare la società Camassa per discutere sulla questione di Cinquefrondi".

Nessun impegno era stato preso per un confronto, doveroso comunque, ma che semmai avrebbe avuto senso solo dopo.

Mi domando a questo punto cosa penseranno gli altri gruppi.

Una discussione ed un confronto avrebbero dovuto essere fatti anche con loro, ma così non è stato perché il Capogruppo di Autonomamente lo ha quasi imposto in quella sede.

Evidentemente, quando si ha poco da dire si cerca di minimizzare anche i fatti positivi (vedi Ordinanza del Sindaco e relativa decisione del TAR) con una spettacolarizzazione e dicendo anche cose non vere.

Allego a tale proposito, e per opportuna memoria, il verbale della conferenza dei Capigruppo.

Altro che toni da stadio!

Per quanto mi riguarda chiederò al mio gruppo di non cadere ulteriormente in tali provocazioni che nulla hanno a che fare con la politica e con il buon amministrare. Nulla con la verità!". Lo afferma in una nota il capogruppo di "Rinascita per Cinquefrondi" Fausto Cordiano.