Reggio Calabria
 

Soccorsi due diportisti a 50 miglia dalla costa calabrese

Brutta disavventura per due diportisti, soccorsi nella giornata di ieri dal personale della Guardia Costiera di Reggio Calabria, a sud di Capo Spartivento.

Il segnale di soccorso era stato inviato alla sala operativa grazie all'utilizzo di un trasmettitore di localizzazione di emergenza (EPIRB), installato a bordo e in grado di segnalare la posizione dell'imbarcazione.

I due diportisti perdevano il controllo del tender di 9 metri che, una volta allontanatosi dall'imbarcazione madre, uno yacht commerciale di circa 50 metri, subiva un'avaria al motore.

Immediatamente venivano attivati i soccorsi.

Individuata la posizione a 55 miglia a sud di Capo Spartivento, si disponeva l'invio sul posto della motovedetta CP 326 di Roccella Ionica.

Contestualmente, considerata l'elevata distanza dalla costa e al fine di verificare e monitorare le condizioni dei diportisti in difficoltà, veniva dirottato in zona un velivolo ad ala fissa della Guardia Costiera (MANTA) di base a Catania, già impegnato in operazioni di pattugliamento del territorio, ed una unità mercantile che si trovava nelle vicinanze.

Le operazioni di soccorso si concludevano con l'individuazione e il recupero dei due diportisti in buono stato di salute, che hanno così potuto raggiungere il proprio yacht battente bandiera maltese e continuare serenamente la navigazione.