Reggio Calabria
 

Cinquefrondi (RC) punta su cultura e partecipazione

"La nostra amministrazione ha puntato, sin da subito, sulla crescita culturale della nostra cittadina, dando vita a progetti che si sono rivelati innovativi e che stanno contribuendo in maniera notevole al rilancio del territorio.
In tale ottica nell'anno 2016 è stato acquisito il Fondo Pasquale Creazzo, il Fondo Musicale di Carlo Creazzo e di recente il Fondo Tropeano, che sono stati collocati presso la sede dell'ex municipio, palazzo storico della città, oggi denominato "Casa della Cultura"". Lo si legge nella nota dell'Amministrazione Comunale di Cinquefrondi.

"La nascita di questa importante struttura è una notevole risorsa da incrementare e valorizzare, quale patrimonio economico e sociale della nostra comunità perseguendo l'obiettivo di sviluppare la domanda culturale in senso inclusivo attraverso il coinvolgimento dei giovani, di tutte le associazioni culturali e dei cittadini interessati, affinché non siano più semplice "pubblico" ma propulsori di un processo di apprendimento continuo.
In questo processo di cambiamento della concezione della partecipazione culturale e in occasione dell'organizzazione dell'evento: "Autunno Culturale", invitiamo i cittadini a prendere parte all'incontro che si terrà il giorno 24 Settembre 2018 alle ore 18:00 presso la Sala Consiliare al fine di far diventare la casa della cultura un laboratorio aperto, partecipato e permanente di cultura.
L'Assessora alla Cultura: "Ormai è noto a tutti che quest'Amministrazione ha come criterio fondamentale la "Partecipazione". È molto importante coinvolgere e stimolare tutti coloro che hanno la passione per la storia della nostra cittadina". Continua Porretta: "Saremo sempre aperti alla collaborazione e saremo di supporto a tutti coloro che esprimono amore per la nostra comunità".
Il Sindaco Conia: "vogliamo coniugare partecipazione attiva e cultura, liberare le energie attive presenti nella nostra comunità e consegnare spazi che prima erano abbandonati (come l'ex municipio, oggi casa della cultura) ai nostri cittadini. Il processo è difficile e faticoso quanto innovativo e siamo convinti che sia l'unico vero metodo per la crescita della nostra cittadina".