Reggio Calabria
 

5 arresti in 24 ore a Reggio Calabria

Gli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, impegnati nelle attività di controllo del territorio e di prevenzione, finalizzate al contrasto dei reati in particolare di quelli di natura "predatoria", hanno arrestato in 24 ore 5 persone e denunciato in stato di libertà un soggetto. I reati contestati vanno da quelli predatori, allo spaccio di sostanze stupefacenti all'evasione dagli arresti domiciliari.

I primi tre arresti riguardano 3 cittadini bulgari, una donna ed un uomo, fermati in centro città per il reato di tentato furto in abitazione, violazione di domicilio e possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli. I predetti avevano tentato di introdursi in un appartamento ma la proprietaria, uditi i rumori degli attrezzi per lo scasso sulla porta, ha chiamato il 113 e l'immediato intervento di 2 equipaggi della Polizia di Stato ha consentito che il reato non si consumasse.

Nella stessa mattinata, in località Arghillà, è stato arrestato Ivan Pizzimenti, 21enne reggino pluripregiudicato, responsabile del reato di evasione dagli arresti domiciliari, già diverse volte arrestato dagli Agenti delle Volanti per lo stesso reato. In quest'occasione, a causa delle ripetute violazioni, l'Autorità Giudiziaria ha disposto per l'uomo la custodia cautelare in carcere.

Nel pomeriggio, gli Agenti della Polizia di Stato, sul corso di Reggio Calabria hanno arrestato la cittadina rumena Elvira Berei, 30enne, pregiudicata per reati contro il patrimonio. La donna si è resa responsabile di furto aggravato di indumenti in danno di un negozio di abbigliamento.

Nella stessa giornata è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un cittadino marocchino di 31 anni. L'uomo, fermato daglioperatori delle Volanti, è stato trovato in possesso di due involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cannabis sativa.

L'intensa attività di prevenzione e repressione dei reati, rimodulata in città ed in provincia a seconda delle esigenze del territorio ed incrementata su input del Questore della Provincia di Reggio Calabria, Raffaele Grassi, ha consentito alla Polizia di Stato, lo scorso mese di settembre,di arrestare 30 soggetti, mentre 58 sono state le persone denunciate in stato di libertà.