Reggio Calabria
 

Tragedia del Raganello, il Consiglio Regionale ricorderà Antonio De Rasis

"'Ad Antonio, che ha fatto dell'amore per la Natura e la sua comunita' una ragione di vita. Esempio luminoso di una Calabria bella, onesta e appassionata'". Sara' questo il testo apposto sul formale riconoscimento commemorativo che il Consiglio regionale consegnera' alla famiglia di Antonio De Rasis, la giovane guida escursionistica deceduta durante il tragico evento verificatosi lo scorso 20 agosto nelle Gole del Raganello in cui morirono altre nove persone". E' quanto afferma, in una nota, il consigliere regionale Domenico Bevacqua, precisando che l'iniziativa e' stata promossa dal circolo locale di Zonadem. "La cerimonia di consegna del riconoscimento - prosegue Bevacqua - si terra' il 24 ottobre prossimo, in occasione di quello che sarebbe stato il compleanno del giovane scomparso. Saro' a Cerchiara insieme al presidente Irto per rendere un doveroso omaggio che vuole essere interprete del sentire unanime delle comunita' coinvolte". "Accompagnero' il Presidente del Consiglio regionale, che ringrazio per la solerte e partecipata celerita' con cui ha accolto la mia proposta - sottolinea ancora Bevacqua - affinche' la massima istituzione regionale desse il giusto riconoscimento a un ragazzo straordinario, che non ha esitato a sacrificare la sua esistenza per mettere in salvo le vite altrui. Sappiamo bene quanto poco le parole e i riconoscimenti possano lenire il dolore dei familiari, ma so altrettanto bene che rientra nel compito delle istituzioni perpetuare la memoria per un sogno di crescita e di riscatto che Antonio incarnava al meglio. Ci chiediamo spesso quali siano i valori, i percorsi e gli esempi da indicare alle giovani generazioni: Antonio e' una delle risposte migliori".