Reggio Calabria
 

Riace, Sposato (Cgil): "Decisione Viminale grave e disumana"

"Apprendiamo che il Ministero dell'Interno con una circolare avrebbe disposto il trasferimento di tutti i migranti ospitati nello Sprar di Riace in altre località del Paese. Persone, donne, bambini che dovranno dividersi ed abbandonare Riace che chiuderà il borgo. Un fatto grave, disumano, un colpo alla Calabria, al Paese e all'Europa dei Popoli, un accanimento che richiama gli anni più bui della nostra storia di libertà e solidarietà. Chiediamo al Presidente Oliverio e a tutti i Parlamentari della Calabria di intervenire verso il Governo per scongiurare tale intervento e per ritirare il provvedimento. Fermatevi in nome dell'umanità!". Lo afferma in una nota Angelo Sposato, Segretario generale Cgil Calabria.