Reggio Calabria
 

Il “Bianchi – Melacrino - Morelli” mira a diventare “Ospedale Amico dei Bambini”. Avviato il percorso per ottenere questa importante certificazione

La città di Reggio Calabria potrebbe avere il suo primo "Ospedale Amico dei Bambini e delle Bambine". Sarebbe un riconoscimento importante non solo per la città ma anche per l'intero Sud. Il "Bianchi – Melacrino - Morelli" infatti, diverrebbe il primo Ospedale Baby Friendly dell'intero Meridione.

Una bella sfida anche per il Direttore Generale dell'Ospedale Metropolitano, il Dottor Frank Benedetto, il quale ha accettato di buon grado la proposta del Presidente del Comitato Provinciale UNICEF di Reggio Calabria, Emanuele Mattia. Per ottenere questa importante certificazione occorre "una trasformazione dell'assistenza a mamme e bambini nel proprio Punto Nascita, applicando i Dieci passi per la promozione, la protezione ed il sostegno all'allattamento materno".

L'Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria si dovrà impegnare a rispettare gli standard assistenziali di ottima pratica attraverso la sensibilizzazione, la promozione ed il supporto all'allattamento.

E' ormai noto a molti quanto questa pratica sia importante per il neonato. La stessa OMS (Organizzazione mondiale della sanità) raccomanda l'allattamento al seno in maniera esclusiva fino al compimento del sesto mese di vita.
Da qualche giorno (1 - 7 Ottobre) si è conclusa la Settimana per l'Allattamento Materno (SAM), l'UNICEF Italia, per l'occasione, ha ricordato che "nel mondo circa 7,6 milioni di bambini ogni anno non vengono allattati e questo avviene soprattutto nei Paesi ricchi".

Il latte materno aiuta a proteggere il neonato da diverse patologie tipiche dell'età pediatrica e assicura una vita più sana anche in età adulta. Un alimento che diventa addirittura essenziale per i piccoli nati prematuramente. Non tutti sanno che il latte materno si adatta alle esigenze del neonato. Se una donna ha partorito prima del termine il latte avrà in questo caso una composizione, specialmente in misura proteica, diversa da quella di una mamma che ha partorito nei tempi giusti.

Ieri mattina, con l'incontro tra il Presidente UNICEF di Reggio Calabria, Emanuele Mattia e la Dirigente di Neonatologia dell'Ospedale Metropolitano reggino, la Dott.ssa Luisa Pieragostini, accompagnata anche dal suo preziosissimo e instancabile Staff, è stato rinnovato formalmente questo impegno.

"Dovrà essere soprattutto una battaglia di pensiero – ha spiegato la Dirigente Pieragostini - dal momento che, ancora oggi, s'incontrano resistenze e talvolta anche retaggi culturali in diverse realtà".

La Dirigente, infine, non perde poi l'occasione di invitare tutti al Flash Mob che si terrà il prossimo 21 ottobre alle 17.30 sul corso Garibaldi di Reggio Calabria. Un'iniziativa voluta proprio per sensibilizzare la collettività alla pratica dell'allattamento al seno. Il tutto sarà arricchito dallo slogan "Gocce di Latte, Gocce di Vita".