Reggio Calabria
 

L'associazione Italiana Persone Down Reggio Calabria Onlus: "Rocco Casalino deve chiedere scusa e dimettersi"

"Non è accettabile che chi svolge il ruolo di portavoce di un'altissima Istituzione parli così!" affermano Maria Giuffrida, coordinatrice dell'Associazione Italiana Persone Down di Reggio Calabria e mamma di una bambina di 6 anni con trisomia 21 e Bruno Arichetta, presidente dell'AIPD Reggio Calabria e padre di un ragazzo di 18 anni con trisomia 21. "Le persone con sindrome di Down hanno uguali diritti e doveri – continuano – nessuno è inutile e chi afferma che le persone con Ds o le persone anziane siano inutili, dimostra pochezza di coscienza e profonda ignoranza delle possibilità e delle grandi potenzialità delle persone con Ds. In quanto al fatto che a lui facciano schifo, questa affermazione rivela un'immaturità difficile da qualificare. Deve chiedere scusa e allontanarsi dal ruolo che ricopre perché inadeguato come portavoce di una carica importante come il Presidente del Consiglio. Anzi ci aspettiamo da lui una chiara e decisa presa di posizione in merito". Queste le dure parole delle famiglie amareggiate: "Non è pensabile che una figura di spicco, come Casalino, cada in dichiarazioni così pesanti ed offensive per gran parte della popolazione che anche lui rappresenta. Il rispetto per il prossimo è uno dei principi fondamentali dell'AIPD Reggio Calabria, pertanto resteremo in attesa delle scuse di Casalino e delle sue dimissioni".