Reggio Calabria
 

Sciolta per infiltrazioni mafiose l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria

aspreggio altraE' stata sciolta per infiltrazioni mafiose l'Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, al termine del lavoro della commissione d'accesso che qualche mese fa si era insediata per ordine del Prefetto Michele Di Bari, su delega del Ministro dell'Interno.

Era il 26 luglio dello scorso anno. Dopo quasi 8 mesi si possono dire così conclusi gli accertamenti ed approfondimenti che hanno verificato la sussistenza di forme di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso.

Lo scioglimento, secondo quanto comunica la Prefettura, è avvenuto ai sensi dell'articolo 143 del Tuel, il testo unico sugli enti locali.

La gestione dell'Asp è stata affidata ad una Commissione straordinaria composta dal dott. Giovanni Meloni, dalla dr.ssa Maria Carolina Ippolito e dal dott. Domenico Giordano.