Reggio Calabria
 

Al Liceo "Volta" di Reggio Calabria progetto di sport integrato

Al Liceo Sportivo A. Volta di Reggio Calabria si è vissuta una splendida giornata sportiva. Il sole caldo ha consentito di far disputare la grande festa conclusiva del Progetto di Sport integrato " Una vita da sportivo " promosso dall' ASD Team14 del tecnico Giuseppe Laface. Il Progetto svolto da Laface, in collaborazione con la dirigente del Liceo A.Volta, ha favorito l' attività paralimpica nella scuola ed in modo particolare, le discipline del nuoto e del futsal. Il grande impegno e l'entusiasmo dei docenti e dei tecnici della Società nel realizzare il progetto, hanno consentito ai ragazzi interessati di poter compiere un' indimenticabile esperienza. Alla giornata hanno partecipato il tecnico regionale di Futzai, Gino Iorio, che ha portato la rappresentativa della Calabria e la squadra del Bovalino nel campo del Volta. Alla partita hanno assistito anche alcune classi dell'istituto, a testimonianza dell'importanza che lo sport ha per l'integrazione, che appunto e' il motivo predominante del progetto dimostrando come attraverso un percorso, tutti possono divertirsi facendo dello sport . Questo è quello che è emerso dal toccante discorso della Dirigente Mariella Palazzolo, la quale, visibilmente commossa, ha ringraziato i partecipanti ed affermato che questo progetto è stato uno dei più belli che la scuola abbia mai realizzato. Ha ringraziato, inoltre, il tecnico Laface responsabile del Progetto ed il Comitato Paralimpico Calabria, nelle persone del presidente Scagliola e del vice presidente Giarmoleo, per aver fatto in modo che questa meravigliosa avventura si sia potuta concretizzare nell'istituto reggino.

Il presidente Scagliola ha dichiarato quanto sia importante che tutti gli istituti calabresi facciano tesoro dell'esperienza del liceo Volta, affinché si possano creare nuovi progetti per promuovere sia lo sport che la cultura Paralimpica. Ha ringraziato la dirigente scolastica ed i docenti: la prof.ssa Cristina Meduri e la prof.ssa Silvia Rao, ed tutti gli altri docenti che hanno partecipato attivamente alla realizzazione di questo sogno. Il vice presidente Giarmoleo ha sottolineato che queste manifestazioni sono il punto di partenza e non di arrivo per il raggiungimento di risultati sportivi sempre più importanti.