Reggio Calabria
 

Al setaccio i quartieri difficili di Reggio Calabria

Marijuana 7 novembre 2019Nel corso delle giornate di festa a cavallo del ponte del 1 novembre i Carabinieri della Compagnia del capoluogo reggino hanno effettuato un servizio di controllo del territorioteso ad imprimere maggiore incisività in termini di prevenzione e repressione dei reati perpetrati nella città di Reggio Calabria. In modo particolare l'attenzione delle numerose pattuglie impiegate è stata indirizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e alla prevenzione e repressione dei reati predatori:

In particolare, i Carabinieri della stazione di Reggio Calabria-principale hanno arrestato in flagranza di reato con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio Lahami Kaled, reggino 24enne, celibe, disoccupato, con precedenti penali e di polizia.

I militari dell'Arma, durante una perquisizione domiciliare presso l'abitazione del ragazzo, hanno rinvenuto, all'interno di un armadio in legno posto nella camera da letto, 750 grammi di marijuana, suddivisa in 5 involucri di plastica, nonché un bilancino di precisione. Il materiale rinvenuto è stato posto a sequestro e sarà inviato al RIS di Messina per le analisi del caso, invece il ragazzo, su disposizione dell'autorità giudiziaria è stato tradotto presso locale casa circondariale in attesa celebrazione giudizio di convalida.

I militari della stazione carabinieri Reggio Calabria-rione Modena, invece, nel piazzale antistante le case popolari del quartiere Ciccarello hanno rinvenutouna Fiat seicento ancor prima che il proprietario se ne accorgesse dell'avvenuto furto. I militari dell'Arma hanno notato l'auto edhanno effettuato dei controlli approfonditi scoprendo che l'auto in questione era stata rubata da poco. L'auto è stata consegnata subito al legittimo proprietario.

Inoltre, durante lo stesso controllo, i militari dell'Arma hanno rinvenuto una Fiat Uno con telaio punzonato, alla quale era stata montata una targa risultata asportata da un'altra autovettura poche ore prima. Veicolo e targasono state poste a sequestro per ulteriori accertamenti.

I militari della sezione radiomobile infine, durante il servizio che ha visto controllate quasi 70 veicoli e oltre 100 persone, hanno eseguito 24 perquisizioni ed hanno elevato sanzioni amministrative per oltre mille euro. Anche loro, rinvenivano una Fiat Panda, denunciata quale oggetto di furtoil giorno primae restituita al legittimo proprietario.

Il ritrovamento, posto in essere rientra nelle attività di contrasto alla criminalità diffusa che il Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria sta svolgendo negli agglomerati urbani della città con particolare attenzione alle aree cittadine più complesse che necessitano di una adeguata attività di controllo straordinario del territorio. Tale attività vedrà sempre una più stringente opera tesa a ridurre il numero di reati predatori.