Vibo Valentia
 

Il Pd di Vibo Valentia incontra i rappresentanti provinciali di CGIL, CISL e UIL: "Attenzione alle tematiche del lavoro"

Ieri pomeriggio, presso la sede provinciale del Partito Democratico, si è tenuto un incontro tra il PD-Vibo Valentia e i rappresentanti provinciali di CGIL, CISL e UIL.
L'iniziativa, promossa dal Segretario Francesco Pacilè, ha visto la partecipazione di Giovanni Russo (Capogruppo PD in Consiglio Comunale), Danilo Tucci, Antonino Burzì e Antonio Cirillo per il Partito Democratico, e di Luigino De Nardo, Sergio Pititto e Luca Muzzopappa per CGIL, CISL e UIL. Obiettivo dell'incontro, frutto di una campagna d'ascolto promossa dal Circolo PD di Vibo Valentia, è stato quello di confrontarsi sulle problematiche che attanagliano il territorio vibonese.

L'attenzione dei partecipanti si è concentrata principalmente sulle tematiche del lavoro e dello sviluppo economico, con un accento particolare sui settori che riguardano l'industria, l'agroalimentare e il turismo. A tal proposito è stato ravvisata da tutti i partecipanti la necessità di maggiori investimenti pubblici e privati volti a creare occupazione nel breve e medio periodo, e di una migliore pianificazione economica (miglior utilizzo dei fondi europei) volta a ridisegnare un nuovo assetto territoriale per il vibonese. È stata inoltre ravvisata la necessità di una rifondazione multilivello della pubblica amministrazione, e la risoluzione nel minor tempo possibile del problema infrastrutturale che attanaglia il territorio vibonese.
Per fare questo, i rappresentanti del PD-Vibo Valentia e i sindacalisti di CGIL, CISL e UIL, sono convenuti sulla necessità di promuovere un nuovo "Patto per il Vibonese" che coinvolga non solo i vari livelli istituzionali, ma anche tutte le forze politiche e sociali che si muovono sul territorio di Vibo Valentia.
Al termine di questo primo incontro interlocutorio, tutti i partecipanti hanno auspicato la creazione di un tavolo di confronto permanente, che nel rispetto dei ruoli e delle posizioni politiche reciproche, sappia confrontarsi costruttivamente sulle singole tematiche concrete, come ad esempio lo sviluppo dell'area portuale di Vibo Marina o la riqualificazione dell'area industriale di Vibo Marina-Bivona- Portosalvo.