Vibo Valentia
 

Maltempo nel Vibonese, Mangialavori: "Intervenga il governo"

«Il governo faccia tutto il possibile per andare incontro alle popolazioni del Vibonese che sono state colpite da un'ondata eccezionale di maltempo». È quanto dichiara il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori.
«Nei prossimi giorni – aggiunge –, presenterò una specifica interrogazione parlamentare al governo, allo scopo di sapere quali procedure intenda adottare per fornire assistenza immediata ai paesi maggiormente danneggiati. Ho dunque intenzione di esercitare fino in fondo la mia funzione ispettiva affinché l'esecutivo chiarisca da subito la portata del suo impegno a favore del Vibonese e per evitare che ci si possa voltare dall'altra parte rispetto agli effetti di questa calamità naturale».
«Non è ancora possibile fare una stima completa dei danni provocati dal maltempo – prosegue Mangialavori –, ma è evidente che il Vibonese è uno dei territori calabresi più colpiti. Chi di dovere dovrà perciò valutare se esistano le condizioni per avviare le procedure utili alla dichiarazione dello stato di emergenza».

«È solo il caso di ricordare che le piogge torrenziali delle ultime ore – prosegue il senatore azzurro – hanno provocato fiumi di fango e detriti in gran parte della provincia. A Nicotera è crollata un'abitazione e hanno ceduto i muri di contenimento del centro cittadino, mentre alla Marina gli abitanti sono stati costretti a riversarsi fuori dalla case per paura dell'esondazione di un fiume. La rete telefonica fissa è saltata e il traffico ferroviario ha subito lunghi rallentamenti. A Joppolo si sono registrati danni di una certa entità, come il crollo di un muro di quattro metri nella frazione Oliverio, da cui è dipeso il blocco del traffico veicolare».
«La situazione complessiva – conclude Mangialavori – è fortemente preoccupante. Ecco perché il governo deve intervenire al più presto per rispondere a un'emergenza che rischia di mettere completamente in ginocchio una provincia già in forte difficoltà».